Chiudi
Chiudi

Associazione Culturale di promozione sociale "E' TUTTA SCENA!"

presenta:

7 Minuti

di Stefano Massini

Atto unico di Stefano Massini del 2015 racconta di una azienda tessile che viene acquisita da una multinazionale estera. La nuova proprietà sembra intenzionata a non effettuare licenziamenti ma chiede alle operaie di firmare una particolare clausola che prevede la riduzione di 7 minuti dell'orario di pranzo. Lo sviluppo del dibattito fra le operaie porterà ognuna di essa a una fase di profonda riflessione, arrivando fino a mettere l’una contro l’altra durante la fase di approvazione della nuova clausola del contratto di lavoro. Le vite delle protagoniste, con le proprie travagliate vicende personali, simboleggiano le difficoltà verosimili e riscontrabili nell’ambiente lavorativo contemporaneo, quali la mancata denuncia di molestie sessuali sul posto di lavoro (ad opera del datore), la disabilità, la maternità, il mantenimento della famiglia con uno stipendio da operaio e la difficoltà di rifiutare restrizioni a quelle libertà che spettano di diritto sul posto di lavoro a causa della paura del licenziamento. Lavoro, donne e diritti, per dare voce e anima a undici protagoniste operaie che raccontano le paure per il nostro futuro e per quello dei nostri figli, le rabbie inconsulte e le angosce che situazioni di precarietà lavorative possono scatenare. Massimo Bastone dirige un cast di sole attrici in questo “dramma proletario” scritto da Stefano Massini per riflettere sulla dignità del lavoro, sui diritti acquisiti e sull’importanza di non perderli. Basato su un episodio realmente accaduto in una fabbrica francese, 7 minuti porta in scena il duro braccio di ferro tra le operaie tessili di Yssingeaux, nell’Alta Loira, e i nuovi dirigenti subentrati al controllo. Il fatto di cronaca risale al gennaio 2012 quando undici donne si riuniscono per decidere se accettare la riduzione di 7 minuti nella pausa. “Ci sono storie che ti vengono a cercare. Sembra che facciano davvero di tutto per essere raccontate, per essere scritte. Una di queste mi ha raggiunto e conquistato – commenta Stefano Massini – d’altra parte poteva passare inosservato quel braccio di ferro cosi spietato fra le dipendenti – tutte donne – di uno dei massimi colossi industriali francesi e i nuovi dirigenti subentrati al controllo? La storia delle operaie di Yssingeaux mi ha dato la caccia per vari mesi. Non potevo aprire un quotidiano o cliccare su una web-page senza trovarmi di nuovo davanti quei visi femminili, assortiti di ogni età, impegnate in una difesa epica – antica eppure modernissima – della propria dignità di lavoratrici. Ma in quale modo raccontare in teatro tutto questo? Il pretesto me l’ha fornito, come sempre, non il filone principale bensì uno dei tanti aneddoti di cui e costellata la drammatica trattativa di quei giorni: la lunga riunione del consiglio di fabbrica che doveva decidere se accettare o meno una rinuncia ai propri diritti acquisiti”.

26/11/2021 21:00:00 teatro 'Giovanni Paolo II Attore' Roma (RM)

27/11/2021 21:00:00 teatro 'Giovanni Paolo II Attore' Roma (RM)

28/11/2021 18:00:00 teatro 'Giovanni Paolo II Attore' Roma (RM)

03/12/2021 21:00:00 teatro 'Giovanni Paolo II Attore' Roma (RM)

04/12/2021 21:00:00 teatro 'Giovanni Paolo II Attore' Roma (RM)

05/12/2021 18:00:00 teatro 'Giovanni Paolo II Attore' Roma (RM)

Cast:

MARIA AMATO nella parte di MARIA

Operai in grande crisi economica disposta a tutto pur di mantenere il lavoro

DEBORA BIFARETTI nella parte di DEBORA

Impiegata paraplegica in seguito ad un incidente sul lavoro

VALENTINA CALABRESI nella parte di VALENTINA

Operaia molto preoccupata dell'andamento generale del lavoro e di ciò che vede attorno a se

SERENA CIALFI nella parte di SARA'

Giovane operaia musulmana in un qualche modo allieva di Bianca

GIULIA CORGIAT MECIO nella parte di GIULIA

Operaia dal carattere turbolento e impulsivo

ILARIA LA FRANCA nella parte di ILARIA

Impiegata 19enne che sta impostando la sua vita e cui il lavoro serve più che mai

JESSICA LA ROSA nella parte di JESSICA

Giovanissima operaia figlia di Loredana

LOREDANA PADOVANI nella parte di LOREDANA

Operaia amica di Bianca da 30 anni

STEFANIA PALLOTTI nella parte di BIANCA

Rppresentante del consiglio di fabbrica, operaia con 30 anni di servizio in azienda

LUISA CANNETO nella parte di LUISA

Giovane operaia con una precedente esperienza di licenziamento

CLAUDIA ZARINI nella parte di AMINA

Operaia bosniaca molto diffidente e sospettosa

Regia:

MASSIMO BASTONE

 

Video: